21/10/2014Expo 2015

Sicilia, prove per Expo e Cluster Biomediterraneo

Cluster Biomediterraneo
Cluster Biomediterraneo

Si scaldano i motori in Sicilia in vista di Expo 2015. Alla regione, infatti, spetta il compito di coordinare il Cluster Biomediterraneo, ruolo per il quale da mesi si lavora. 

Il cluster sarà un'area da 7.304 metri quadrati, dei quali 2.625 destinati ai padiglioni dei vari Paesi e 4.679 alla Sicilia. I visitatori previsti sono 20 milioni, con una media di 15-20 mila al giorno con punte di 37 mila, 184 giorni di esposizione e tre eventi al giorno, per un totale di oltre 500 eventi. 

“Per la Sicilia – ha dichiarato all’Ansa l'assessore regionale all'Agricoltura, Paolo Ezechia Reale, durante la kermesse Taormina Gourmet -  coordinare le attività culturali di undici Paesi che si affacciano sul Mediterraneo è un'occasione da non perdere. La nostra scommessa è il rilancio dell'agricoltura e della pesca, ma non è solo un messaggio indirizzato al gusto ma anche un messaggio culturale, l'espressione del territorio, dei suoi prodotti con la loro storia, con le loro proprietà anche in termini di salute. Quello sull'Expo è un investimento destinato a cambiare il nostro futuro se gestito correttamente”. 

Intanto, è stato reso noto che i bandi della Regione per partecipare ad Expo 2015 saranno pubblicati il 31 ottobre, con l’obiettivo di ottenere la massima partecipazione. A tutte le realtà presenti saranno offerti una serie di servizi: dalla comunicazione ai servizi streaming, dal personale alla commercializzazione dei prodotti, dagli incontri b2b all'avvio di relazioni con i Paesi partecipanti. 

print mail Google plus twitter linkedin facebook