23/06/2014Expo 2015

Expo, le grandi aziende italiane a Padiglione Italia

Diana Bracco e Giorgio Squinzi
Diana Bracco e Giorgio Squinzi

 

Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria, e Diana Bracco, presidente Expo 2015 e Commissario per il Padiglione Italia, hanno l’accordo di collaborazione per la partecipazione di Confindustria all’Expo 2015. Confindustria diventa così partner istituzionale di Padiglione Italia: potrà contribuire a sviluppare il tema dell’Expo "Nutrire il pianeta, Energia per la vita" realizzando una serie di iniziative all’interno di Padiglione Italia, promuovendo produzioni e tecnologie dell’industria italiana, collaborando al progetto educativo-culturale sull’alimentazione sostenibile e allestendo una mostra permanente. "Abbiamo creduto nell’Expo fin dall’inizio quale primo grande evento che può contribuire alla ripartenza del Paese. È un’occasione imperdibile per promuovere l’Italia e il Made in Italy nel mondo, una grande sfida che sosterremo con tutte le nostre forze. Tra 316 giorni apriranno i cancelli. Quel che vedranno i visitatori non sarà solo una grande mostra tematica: sarà l’Italia che vuole farcela. Con Expo l’industria italiana farà venire appetito al mondo". Così Giorgio Squinzi, presidente Confindustria.

Ha poi aggiunto Diana Bracco, presidente Expo 2015 e Commissario per il Padiglione Italia: "Il fatto che Confindustria abbia deciso di tenere la sua Assemblea Generale del 2015 proprio a Milano durante l’Expo ha una straordinaria valenza simbolica. La partnership con Confindustria è poi particolarmente importante anche perché permetterà di mostrare al mondo un’Italia all’avanguardia, capace di costruire il futuro puntando su ricerca e innovazione".

In particolare, la mostra permanente "Il Cibo dei desideri" sarà una delle principali attrazioni di Padiglione Italia nei sei mesi espositivi. Sarà curata dal Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano (MUST) secondo le linee guida di Marco Balich, direttore artistico di Padiglione Italia, e si estenderà su due piani per una superficie di 900 mq. L’allestimento sarà progettato per attirare in modo creativo, ma puntuale, i visitatori di tutto il mondo con un percorso tecnologico altamente emozionale che farà vivere la complessità dell’intera filiera agroalimentare: dal seme nel campo al prodotto nel piatto. Dal prossimo anno nel sito dell’Esposizione Confindustria organizzerà anche alcuni eventi. Il primo sarà l’Assemblea Generale, che dopo oltre 60 anni si sposterà dalla storica location di Roma a Expo. Ancora, Confindustria e le sue associazioni contribuiranno alle iniziative di Padiglione Italia dedicate alle start up e all’innovazione e collaboreranno all’organizzazione di incontri bilaterali internazionali (B2B) per promuovere affari con le delegazioni straniere che saranno ospitate.

 

 
print mail Google plus twitter linkedin facebook