24/06/2014Expo 2015

Expo, a Uvet gli eventi e i servizi del Padiglione Usa

Luca Patane', presidente Uvet
Luca Patane', presidente Uvet

Sarà Uvet, colosso del turismo italiano con un giro d’affari di 2,2 miliardi di euro, a gestire in esclusiva gli eventi e i servizi del padiglione americano di Expo 2015. L’accordo è stato siglato da Uvet Inc. la nuova società del Gruppo con sede a Chicago e Friends of the U.S. Pavilion, l’organizzazione no profit rappresentata in Italia dalla Camera di Commercio Americana (American Chamber of Commerce in Italy) che sta curando la realizzazione del padiglione.

Uvet, oltre alla gestione degli eventi, fornirà i servizi per i viaggi e l’accoglienza, e coordinerà lo staff impiegato nei servizi operativi della struttura.

“Quest’accordo prestigioso ci consente di allargare ulteriormente l’orizzonte del nostro business. Parliamo spesso di Expo 2015 come di un’importante vetrina per il Paese e questa grande partnership nella gestione di alcuni aspetti del padiglione statunitense è l’occasione per dimostrare la forza e il valore aggiunto del made in Italy. Un modo per seminare e raccogliere a lungo termine anche quando l’Expo sarà archiviata” ha commentato Luca Patanè, presidente di Uvet.

Il padiglione statunitense, che rappresenterà un granaio dalla struttura leggera e accogliente, seguirà il tema di Expo e accompagnerà i visitatori in un itinerario legato alla sostenibilità. Il percorso narrativo mostrerà al mondo le innovazioni promosse dagli USA in tema di sicurezza alimentare, promozione di stili di vita salutari e creatività culinaria. Il padiglione, finanziato privatamente per un importo di 45 milioni di dollari, sorgerà su una superficie di 3.000 metri quadri ed impiegherà nei sei mesi dell’Expo circa 100 addetti al giorno. 

print mail Google plus twitter linkedin facebook