21/07/2014Expo 2015

WECC, tutto il mondo di Expo si incontra in Piazza Duomo 21

Piazza Duomo 21
Piazza Duomo 21

Obiettivo: creare un network all’interno del quale i membri possano condividere le loro esperienze, discutere di argomenti comuni e trovare soluzioni. Nasce con queste importanti premesse World Expo Commissioners Club, l’associazione riservata ai Commissari dei Paesi ospiti di Expo Milano 2015 e ai loro più stretti collaboratori. Questo club esclusivo è stato costituito a Milano, ma avrà lunga vita diffondendosi poi in tutto il mondo, a partire dalle città sedi delle prossime Esposizioni Universali.

World Expo Commissioners Club (in sigla WECC), è stato presentato ufficialmente presso Piazza Duomo 21, l’esclusiva location di Alessandro Rosso Group che rappresenterà anche la prima sede del network e la base per presentazioni, incontri e conferenze. Al debutto, tante personalità: il  Sindaco di Milano Giuliano Pisapia, il Sindaco di Torino Piero Fassino, il Commissario Unico Delegato del Governo per Expo Milano 2015 e Amministratore Delegato di Expo Mlano 2015 SpA Giuseppe Sala e diversi soci fondatori.

Il World Expo Commissioners Club si è costituito lo scorso aprile per volontà di un gruppo di diplomatici, imprenditori, manager e funzionari istituzionali impegnati nelle Esposizioni Universali. Fra questi, spiccano i nomi di Alessandro Rosso, Presidente di Alessandro Rosso Group, società che ha già in passato supportato le attività di Expo a cominciare da Expo Shanghai 2010, Ayman Ibrahim Al Afifi, Presidente di Butterfly Abu Dhabi, uomo di relazioni emiratine e di comunicazione internazionale, James Chiang, “Father of EXPO”, importante personalità sino-americana e uno degli artefici di Expo Shanghai 2010 e l’Ambasciatore Gustavo Moreno, ex Decano Corpo Consolare di Milano e ora Console Generale dell’Argentina a Milano.

WECC aprirà proprie sedi, con caratteristiche e standard qualitativi analoghi all’headquarter milanese, ad Astana (Kazakistan) dove si terrà l’edizione internazionale del 2017, e a Dubai che si è aggiudicata la prossima edizione Universale nel 2020. Al momento sono al vaglio anche potenziali sedi a Torino, Venezia e Firenze, così da consentire ai soci di conoscere meglio il territorio italiano.

“Milano, città di grandi visioni, non poteva che essere lei la protagonista della nascita di un club planetario che anticipa i tempi - ha dichiarato Alessandro Rosso, Presidente di Alessandro Rosso Group e Presidente pro tempore del WECC -. Le Esposizioni Universali sono occasioni straordinarie per la promozione e la visibilità del nostro Paese nel mondo e per la condivisione di idee ed esperienze positive attraverso la rete di rapporti che si instaurano. Il WECC risponde a questo obiettivo, i suoi membri sono e saranno sempre la migliore fonte di conoscenza per gli eventi futuri, data l’esperienza acquisita nelle città in cui hanno già avuto luogo le diverse edizioni di Expo”.

print mail Google plus twitter linkedin facebook