28/07/2014Expo 2015

Milano, Expo prende vita: arrivati 100 delegati dall’estero

Workshop Expo
Workshop Expo

Più di 100 delegati dei Paesi partecipanti alla prossima Esposizione Universale di Milano hanno preso parte al workshop che si è appena svolto al Campo Base Logistico di Rho. La giornata, fitta di incontri, è cominciata di prima mattina con la visita al cantiere di Expo Milano 2015 e ha visto protagonisti i Paesi che costruiranno un padiglione Self-Built.

L’obiettivo della giornata - a cui ha partecipato anche il Segretario Generale del Bureau International des Expositions (BIE) Vicente Loscertales - è stato quello di fare il punto sullo stato di avanzamento dei lavori, sull’impostazione del programma di eventi e sui contenuti che costituiranno il grande palinsesto offerto da Expo Milano 2015 ai visitatori.

“Rispetteremo i tempi. C’è tanto da fare, ma siamo abituati a farlo. Operiamo e opereremo nell’assoluta legalità” hanno detto il Direttore Generale della Divisione Partecipanti di Expo 2015 S.p.A. Stefano Gatti e il Direttore Generale della Divisione Construction & Dismantling Marco Rettighieri.

“Vorrei che ognuno di voi viva la giornata di oggi come un’opportunità di dialogo e confronto, per sciogliere dubbi, semplificare le attività e procedere insieme alla realizzazione della migliore esperienza di visita possibile per i 20 milioni di persone attesi: voi Paesi Partecipanti siete il cuore dell’Expo” ha accolto i delegati il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Giuseppe Sala. Per Sala, le priorità di Expo Milano 2015 per i prossimi 9 mesi saranno quelle di finalizzare la costruzione dei padiglioni nel rispetto delle norme e dei protocolli di sicurezza e legalità sottoscritti, e focalizzarsi sull’interpretazione – anche tecnologica – del tema “Nutrire il Pianeta Energia per la Vita”. Ad oggi sono oltre 20 i Paesi presenti in cantiere, che hanno già avviato i lavori. Oltre 1.200 le maestranze impegnate.

print mail Google plus twitter linkedin facebook