16/09/2014Expo 2015

Debutta OpenExpo, il progetto “trasparenza” dell’Esposizione Universale

OpenExpo
OpenExpo

Expo non ha segreti: arriva infatti OpenExpo, la piattaforma on line che consente a tutti – delegati dei paesi partecipanti, addetti ai lavori, curiosi – di sapere tutto sull’Esposizione universale, in un’ottica di assolta trasparenza.

OpenExpo, creato su una piattaforma realizzata da Wikitalia, rende disponibili i dati sugli affidamenti di beni, servizi e opere e sulle percentuali di avanzamento dei lavori nei cantieri. Inoltre è possibile consultare dei dataset scaricabili o navigabili. I dati sono anche elaborati sotto forma di infografiche dinamiche costantemente aggiornate che permettono a chiunque di avere un’idea chiara, immediata dello stato dei lavori e, più in generale, dell'andamento dell'intero evento. 

Il progetto, presentato a Roma, prende avvio dalla sezione del sito Amministrazione Trasparente: a illustrarlo il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Giuseppe Sala, il Presidente di Wikitalia Riccardo Luna, il Direttore dell’Agenzia per l’Italia Digitale Alessandra Poggiani e il Professor Giovanni Menduni del Politecnico di Milano. Sono intervenuti anche il Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina e il Ministro della Semplificazione e Pubblica Amministrazione Marianna Madia.

“Oggi - ha detto il Commissario Sala – la promessa è di aggiornare con tempestività la piattaforma, che successivamente conterrà i dati relativi all'andamento del semestre”. Per il ministro Madia si tratta di un progetto “che ci aiuterà a recuperare il rapporto di fiducia con i cittadini che in questi anni i partiti ed i governi hanno logorato. Per recuperarlo - ha spiegato - bisogna utilizzare le nuove tecnologie”. 

print mail Google plus twitter linkedin facebook