10/12/2012 Studi e Ricerche MICE

Osservatorio congressuale italiano: segno positivo solo nel numero dei delegati provenienti dall’estero

In uno scenario prevalentemente contrassegnato dal segno meno, l’unico dato positivo è quello relativo alla domanda internazionale con un +3,20% di delegati provenienti dall’estero a fronte di un -6,40% di quelli nazionali. È quanto rivela il nuovo Osservatorio Congressuale italiano (OCI) relativo al 2011, realizzato dall’associazione Federcongressi&eventi, titolare del marchio, in collaborazione con Exmedia e condotto dall’Università di Bologna e dall’Associazione manager turistici di Rimini.

Presentato qualche giorno fa durante l’assemblea dei soci di Federcongressi&eventi, lo studio è stato condotto su un campione di 5.260 strutture (ben più ampio di quello della ricerca precedente) e con un abbassamento a 10 partecipanti della soglia di selezione degli eventi.

Come già accennato, i dati percentuali registrati dall’Osservatorio non sono positivi: nel 2011, rispetto al 2010, si registra -2,88% di incontri (valore assoluto oltre 400mila), -3,01% di partecipanti (quasi 33 milioni), - 13,10% di giornate di presenza congressuale (48 milioni e mezzo) e -12,82% di pernottamenti (oltre 20 milioni).

Per quanto riguarda la scelta della sede, un ruolo di primo piano continua a essere svolto dagli alberghi congressuali (34%), seguiti dai palacongressi (21%). Comune denominatore sono il calo delle presenze e del fatturato, ma negli alberghi congressuali le flessioni sono minori (-7,20%, a fronte del -13,25% dei centri congressi) e si registra una tenuta sul numero degli incontri e dei partecipanti (rispettivamente +0,20% e +1,38%).

I prezzi restano sostanzialmente stabili (+0,28%) e le aziende rimangono i principali clienti in termini di eventi organizzati (64%), ma sono anche il segmento che registra la flessione più marcata nel numero di eventi promossi (-10,1%).

I centri urbani e le città d’arte e le metropoli sono le destinazioni che maggiormente risentono della crisi (rispettivamente -5,22% e - 2,57% il numero degli incontri e -15,87% e -14,95% il fatturato), mentre le località marine registrano le migliori performance con 0,08% di eventi, e 0,37% in più di partecipanti.


Tag: Osservatorio congressuale italiano, studi e ricerche, Federcongressi&eventi
Studi e Ricerche MICE
print mail Google plus twitter linkedin facebook
LOCATION EVENTI E CENTRI CONGRESSI
Dimora
Storica
Struttura Servizio
LUXURY WEDDING VENUES
DESIDERI UN MATRIMONIO DA FAVOLA?

Luxury hotels,Ville, Castelli e Palazzi per un matrimonio Italian Style

SCOPRI LE MIGLIORI
LOCATION ITALIANE