Banner
5/07/2013 Turismo e Destinazioni

Il 22% dei clienti degli alberghi italiani preferisce pagare cash

Il Centro Studi di Federalberghi, l'associazione che riunisce le imprese alberghiere italiane, ha condotto nel mese di giugno un'indagine sui mezzi di pagamento dei servizi turistico-alberghieri utilizzati dalla clientela nazionale e straniera, intervistando on line 1.625 strutture, scelte casualmente e distribuite a campione sul territorio nazionale.

Dal sondaggio è risultato che il 42,56% dei clienti preferisce pagare con carta di credito, mentre il 22,19% predilige i pagamenti in contanti, nonostante il limite sia stato ridotto, come misura anti evasione, a 999 euro per transazione per i cittadini residenti e appartenenti all'Unione Europea, mentre ammonta a 15 mila euro per i cittadini extracomunitari.

Per quanto riguarda la percentuale che rimane il 17,63% sceglie il bancomat, l’11,01% il bonifico, il 6,11% l'assegno e lo 0,49% il bollettino postale.

Sulla base di questi risultati, il Presidente di Federalberghi, Bernabò Bocca, chiede che, per il rilancio del settore alberghiero e turistico, venga esteso anche per i cittadini italiani e comunitari a 15 mila euro il limite di pagamento in contanti.

Interessante anche il dato emerso in merito alle modalità di prenotazione: il 25,63% delle prenotazioni avviene telefonicamente, il 24,68% via mail, il 24,67% tramite i portali on line, il 18,27% attraverso il sito dell'hotel. In genere chi prenota dando una carta di credito a garanzia, nel 64,96% dei casi paga a fine soggiorno con la carta di credito, nel 16,60% col Bancomat, nel 15,37% in contanti e nel 3,07% con assegno.


Turismo e Destinazioni
print mail Google plus twitter linkedin facebook
LOCATION EVENTI E CENTRI CONGRESSI
Dimora
Storica
Struttura Servizio
LUXURY WEDDING VENUES
DESIDERI UN MATRIMONIO DA FAVOLA?

Luxury hotels,Ville, Castelli e Palazzi per un matrimonio Italian Style

SCOPRI LE MIGLIORI
LOCATION ITALIANE